avvisi importanti
Ven 17 Aprile 2020, 22:34

Aggiornamento sanitario. Mascherine: nuova fornitura per la popolazione. Acquistati tablet per la didattica a distanza. Annullati il Palio e le altre manifestazioni fino al mese di agosto

Avigliana, 17 aprile 2020 – L'aggiornamento dei dati sanitari dall'inizio dell'epidemia vede ad Avigliana 2 pazienti guariti, 4 deceduti, 7 ospedalizzati, 22 in isolamento al proprio domicilio, 1 ricoverato nell'Rsa di un altro Comune.

Mascherine
In attesa di maggiori indicazioni sulla consegna di mascherine annunciata dalla Regione Piemonte, Avigliana ha proceduto, insieme ad altri Comuni, all'ordine di 20mila mascherine chirurgiche che saranno distribuite alla popolazione. Seguiranno maggiori informazioni sui tempi di arrivo dei dispositivi di protezione individuale e sulle consegne. Altre 500 mascherine di tipo Ffp2 saranno invece disponibili tra qualche giorno a maggior tutela dei cittadini contagiati e dei loro famigliari, del personale e dei volontari impegnati nelle attività quotidiane di supporto.

Rinviati il Palio e le altre manifestazioni
A seguito di un confronto con associazioni del territorio e Pro loco, organizzatrice del Palio dei borghi, l’Amministrazione ha ritenuto di annullare le manifestazioni, per il momento fino al mese di agosto. I risparmi sul finanziamento degli eventi, saranno oggetto di una valutazione complessiva per sostenere ulteriori iniziative a sostegno delle fasce maggiormente colpite dall’emergenza. Il tutto in aggiunta a quelle che auspichiamo il Governo riuscirà a mettere in campo nelle prossime settimane.

Al fianco dei medici
La scorsa settimana i medici di medicina generale della Valsusa e della Val Sangone hanno lanciato un appello indirizzato all'Asl To3 e ai sindaci del territorio per segnalare numerose criticità nella gestione dell'emergenza sanitaria. Nella lettera aperta si evidenziava la carenza di dispositivi di protezione per le Unità speciali di continuità assistenziale che entrano a contatto con pazienti sospetti positivi. I professionisti chiedevano inoltre all'azienda sanitaria la facoltà di prescrivere farmaci efficaci nella lotta al Covid-19 e un potenziamento del Servizio di igiene e sanità pubblica cui è demandata la scelta di sottoporre i malati ai tamponi. Il sindaco di Avigliana Andrea Archinà, in qualità di presidente del comitato dei sindaci del distretto Val Susa e Val Sangone, ha risposto condividendo le preoccupazioni espresse e unendosi alla richiesta di mettere a disposizione dei medici e delle Usca i supporti necessari per operare al meglio sul territorio. Un segno di rispetto per il lavoro di tutto il personale sanitario, una manifestazione di disponibilità a collaborare e una richiesta di maggiore attenzione al coordinamento e all'azione, anche con l’interessamento delle istituzioni coinvolte. Leggi l'articolo completo su Avigliana notizie