comune
Lun 21 Dicembre 2020, 10:01 (7 mesi fa)

Carissimi cittadini castiglionesi, 
il Natale è l’opportunità per ritrovare i valori e gli affetti più cari, è il momento in cui vengono riscoperti i valori della pace, della serenità e della solidarietà, nonché l’occasione per fermarsi a riflettere su se stessi.
Quest’anno per la nostra comunità sarà un Natale diverso dal solito, soprattutto perché la ferita che il Coronavirus ci ha lasciato stenta a rimarginarsi: diversi affetti più cari sono venuti a mancare e non sono stati sostituti; molte famiglie vivono le difficoltà economiche legate alla perdita del lavoro; parecchi imprenditori soffrono per la precarietà delle loro attività;  svariate persone sono angosciate dall’impossibilità di vivere le relazioni sociali.
Queste sono le “piaghe” che ancora oggi, purtroppo, segnano la nostra società.
Pertanto, il mio auspicio è che la gioia del Natale ci aiuti a superare le difficoltà del momento che stiamo vivendo ed a riscoprire l’essenzialità delle cose semplici e, soprattutto, il Natale sia l’occasione per capire chi siamo davvero in fondo al cuore e poter così riscoprire le relazioni umane e sociali che, in quest’ultimo periodo, risultano fortemente compromesse.
E’ con questo desiderio che, personalmente, e a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, desidero porgere ad ogni cittadino castiglionese i migliori auguri, perchè possiate trascorrere questa ricorrenza con serenità insieme ai vostri cari e lo faccio cercando di non dimenticare nessuno.
In primo luogo voglio augurare un sereno Natale a tutti coloro che a causa del Covid-19 hanno perso una persona cara, perché la privazione improvvisa di un affetto possa essere colmata da altrettanto amore.
In particolare, voglio augurare Buon Natale a chi non ha un lavoro stabile, oppure lo ha perso a seguito del Coronavirus, e a chi sta attraversando un periodo di difficoltà economica; a loro va l’auspicio che possano, prestissimo, ritrovare la serenità.

Buon Natale a tutti coloro che gestendo un’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale, agricola, stanno soffrendo per le ristrettezze economiche/finanziarie, perché possano a breve ritrovare le certezze del lavoro.
Buon Natale ai bambini, che sono la nostra più grande ricchezza e che con grande senso di responsabilità e fatica nel rispetto delle restrizioni, hanno dato e continuano a dare speranza per il futuro in un momento difficile. 
Buon Natale a tutti i nostri giovani, che in una prospettiva pallida, meritano la fiducia ed ogni opportunità, in quanto protagonisti della crescita di questa comunità.
Buon Natale agli anziani, con i quali quest’anno purtroppo non siamo nemmeno riusciti a condividere un pranzo in compagnia, perché possano continuare a custodire la memoria storica della nostra comunità, arricchita dalla triste pagina del Coronavirus.
Buon Natale alle varie Associazioni sportive, culturali, sociali ed al Volontariato locale perché, nonostante la sospensione delle varie attività, si sono adoperati, nel rispetto delle misure restrittive ed a volte a distanza, nel proporre momenti di svago; l’auspicio è che possano riprendere quanto prima le loro attività in tutta serenità.
Buon Natale al Comando dei Carabinieri locale che si è speso e si sta adoperando per garantire il rispetto delle varie disposizioni restrittive a seguito del Covid-19 e continua ad assicurare la sicurezza per ciascuno di noi.
Buon Natale al nostro Parroco ed ai suoi collaboratori per l’opera di fede prestata in quest’anno difficile in cui le nostre anime sono state profondamente ferite.
Buon Natale a tutti gli Assessori, ai Consiglieri Comunali e ai Dipendenti, per aver svolto il proprio ruolo, con professionalità e senso di responsabilità, nonostante le difficoltà del momento.


Buon Natale a tutte le donne e uomini di Castiglione d’Adda perché, nel silenzio, sono stati in ogni caso motore propulsivo ed infaticabile per la ripresa della vita comunitaria, rappresentando in tal modo la speranza per una repentina rinascita.
In conclusione, ma non per secondaria importanza, vorrei ricordare che, essendo ancora in essere l’emergenza epidemiologica da COVID-19, è fondamentale rispettare le misure restrittive imposte dalle varie Autorità e volte alla tutela della salute di ciascuno di noi.
In questo periodo, ed in particolare durante le festività natalizie, ci viene chiesto un ulteriore sacrificio di fronte al quale, nel rispetto del bene primario che è la salute, nostra ed altrui, non possiamo sottrarci.
Pertanto, è fatto obbligo di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché l’obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, con esclusione dei bambini al di sotto dei sei anni e dei disabili, e di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
Sono vietati gli assembramenti nei luoghi pubblici, in particolare fuori dalle attività commerciali ed artigianali.
E’ fortemente raccomandato l’uso dei DPI anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi ed una costante ed accurata igiene delle mani.
Come primo cittadino, mi sento in dovere di ricordarvi il rispetto dei detti comportamenti fondamentali per preservare la salute di tutti.
Pongo nuovamente fiducia nel senso di responsabilità di ognuno, in quanto ne è ho avuto dimostrazione durante l’intero periodo di emergenza epidemiologica ed il 

numero contenuto delle persone contagiate nel nostro paese ci conforta circa l’osservanza delle misure restrittive. Continuate così !!!!
Questi dieci mesi difficili ed intensi, contrassegnati da tanta tristezza, ci hanno certamente cambiato; hanno rimodulato le nostre esistenze, le nostre relazioni, le nostre abitudini, ma al tempo stesso hanno dato la forza alla nostra comunità di guardare avanti, di rimboccarsi le maniche e di ricostruire i rapporti personali, sociali ed economici.
La strada della totale ripresa è ancora in salita, in quanto oggi stiamo ancora vivendo situazioni di precarietà sanitaria, sociale ed economica, ma l’auspicio che il coraggio, la determinazione, la tenacia, l’ostinazione, lo spirito di sacrificio, il senso di responsabilità che hanno caratterizzato questo anno 2020, continuino a essere vivi in ognuno di noi e si possa, quanto prima, sconfiggere l’epidemia da Covid-19 e, di conseguenza, ritornare alla normalità della vita già a partire dall’anno 2021, che auguro sia per tutti cittadini castiglionesi migliore rispetto a quello appena trascorso.
Insieme riusciremo a far rinascere Castiglione d’Adda e la sua gente.
Buon Natale a tutti.


IL SINDACO
Avv. Costantino Pesatori
 

Video - Auguri del Sindaco alla Cittadinanza

Testo - Auguri del Sindaco alla Cittadinanza