comune
Ven 2 Aprile, 10:27 (2 settimane fa)

Cari cittadini castiglionesi,

anche quest’anno vivremo la Santa Pasqua in modo inconsueto.

A causa dell’epidemia da Covid-19, le misure restrittive imposte dalle varie Autorità sono ancora in vigore ed in particolar modo, durante le festività pasquali, ci viene chiesto un ulteriore sacrificio di fronte al quale, nel rispetto del bene primario che è la salute, nostra ed altrui, non possiamo sottrarci.

L’auspicio di tutti è quello che la luce della Santa Pasqua possa riporre in ognuno la speranza di una ripresa della normalità della vita.

La nostra speranza oggi è riposta nel vaccino anti Covid che ci auguriamo possa essere inoculato quanto prima alla maggior parte della popolazione, affinché si raggiunga l’attesa immunità di gregge che consentirebbe di vivere l’ordinarietà, e non solo, della vita.

Pertanto, il mio auspicio è che la luce della Santa Pasqua possa riaprire l’animo di ognuno alla speranza, per superare in tal modo le difficoltà del momento che stiamo attraversando.

E’ con questo desiderio che, personalmente, e a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, desidero porgere ad ogni cittadino castiglionese i migliori auguri, perché possiate trascorrere le festività Pasquali con serenità insieme ai vostri cari.

Da primo cittadino, non posso esimermi dal ricordare che siamo ancora in una fase delicata che richiede un forte senso di responsabilità da parte di tutti.

Noto molta voglia di libertà e socializzazione, legittime, ma al tempo stesso ritengo debbano essere esercitate in modo più coscienzioso e rispettoso di sé e degli altri.

Pertanto, ricordo come sia obbligatorio avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché l’obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto, ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e di mantenere un’adeguata distanza di sicurezza interpersonale.

Sono vietati gli assembramenti nei luoghi pubblici, in particolare fuori dalle attività commerciali ed artigianali.

E’ fortemente raccomandato l’uso dei DPI anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi ed una costante ed accurata igiene delle mani.

Sicuramente i sacrifici che ci vengono richiesti ancora una volta ci aiuteranno a superare in modo responsabile e resiliente il difficile momento; sono però sicuro che insieme ce la faremo.

Buon Pasqua.

IL SINDACO

Avv. Costantino Pesatori

Discorso Pasqua 2021

Video Pasqua 2021