comune
Lun 22 Febbraio, 17:43 (2 mesi fa)

21 FEBBRAIO 2020 – 21 FEBBRAIO 2021

E’ trascorso un anno da quando il primo caso di contagio da Covid-19 è stato ufficialmente riscontrato in Italia, in Lombardia, a Lodi, Codogno.

Un anno da quando la pandemia ha incominciato ufficialmente a diffondersi nel nostro paese ed in particolare a Castiglione d’Adda.

Una data indimenticabile che rimarrà impressa nella memoria di ognuno di noi e scritta nelle pagine della storia della nostra comunità.

Un evento che ha stravolto le nostre vite e che non possiamo dimenticare.

In particolare, non possiamo trascurare le ferite che questo orribile virus ha lasciato nel nostro paese e che ancora oggi non si sono rimarginate, non possiamo dimenticare tutti coloro che si sono adoperati per salvare vite umane, coloro che hanno speso energie per supportare materialmente, moralmente e psicologicamente tutti quelli che erano e sono affranti.

Non possiamo dimenticare tutti coloro che hanno sacrificato e perso la loro vita a causa del coronavirus e quelli che con responsabilità hanno affrontato e stanno affrontando questo momento traumatico e difficile.

A costoro va la mia riconoscenza ed il mio grazie per aver dato la dimostrazione di una responsabile resilienza.

Mi duole però evidenziare come a fronte di tante persone che hanno saputo affrontare in modo coscienzioso il complicato periodo, tante altre si sono manifestate inconsapevoli; quest’ultimo atteggiamento mina il rispetto della salute altrui ed il sacrificio, anche di vite umane, di tanti.

La strada è ancora in salita, l’immunità di gregge lontana, ma le aspettative e le speranze a cui affidarci sono tante, prima tra tutte il vaccino; di conseguenza, non possiamo permetterci oggi di rilassarci di fronte ad una situazione ancora precaria sotto l’aspetto sanitario.

Il mio personale invito è, pertanto, di continuare a vivere la quotidianità della vita con atteggiamenti responsabili e rispettosi, come di fatto tanti castiglionesi hanno saputo adottare anche in quest’anno passato.

Se oggi siamo qui a ricordare una data densa di significati è perché non possiamo dimenticare quanto accaduto, ma al tempo stesso vogliamo attendere fiduciosi il futuro.

Con il video che ora andremo a proiettare e che provvederemo a diffondere mediante il sito comunale ed i social, abbiamo voluto ripercorrere con immagini alcuni momenti e luoghi significativi che hanno caratterizzato l’anno trascorso “per non dimenticare tutto il nostro dolore, per ringraziare gli uomini e le donne che con coraggio hanno lottato per il bene comune e per aprire di nuovo il cuore alla speranza”.

Il video vuole rappresentare anche un momento di condivisione con l’intera comunità castiglionese, che per ragioni di misure restrittive da Covid 19 non abbiamo potuto invitare, e qui rappresentata dal Sindaco, dai Consiglieri Comunali, dalle Autorità Civili, Religiose e Militari e dal mondo del volontariato come simbolo di coesione sociale importante per una celere e solida ripresa.

L’auspicio è che il ricordo che stiamo vivendo sproni le coscienze di tutti i castiglionesi alla passione seria e responsabile per il bene comune di una comunità duramente ferita, ma con il forte desiderio di rinascere.

IL SINDACO

Avv. Costantino Pesatori

- Discorso tenuto durante l’evento del 21 febbraio 2021 – Piazza Incoronata -

Discorso 21 febbraio 2021

Video 21 febbraio 2020 – 21 febbraio 2021