sanità
Lun 9 Marzo 2020, 16:52

Il decreto del Governo varato l’8 marzo ha disposto con decorrenza immediata misure urgenti al fine di limitare il contagio da coronavirus.

Il provvedimento ha ridefinito le zone a seconda della fascia di rischio, introducendo  una zona arancione “a contenimento rafforzato” dove sono comprese  tutta la Lombardia, le province emiliane di Piacenza, Parma, Reggio e Rimini e poi le province di Pesaro-Urbino (regione Marche), le province in regione Piemonte di Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli, le province in regione Veneto di Padova, Treviso e Venezia.

Noceto è quindi incluso in questa zona.

Le misure in sintesi consentono alle persone di spostarsi   fra i territori  esclusivamente per queste ragioni:

1) COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE

Solo per questo caso la Regione e la Protezione Civile hanno chiarito che “le persone fisiche” possono spostarsi anche su tutto il territorio nazionale

2) SITUAZIONI DI NECESSITA’

attività di assistenza necessarie all’organizzazione familiare, ad esempio cura dei nipoti, degli anziani eccetera

 3) MOTIVI DI SALUTE 

comprovata dall’esibizione della idonea documentazione medica

Si sottolinea che nel caso di controlli da parte delle Forze dell’Ordine nel caso di spostamenti, vi verrà richiesta la compilazione di un modello di autocertificazione che vi alleghiamo.

Al di fuori di questi tre casi , sottolineando che dovranno essere supportati da ragioni oggettivamente comprovate, NON SONO POSSIBILI GLI SPOSTAMENTI DAL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA

Chi è in quarantena o è risultato positivo al virus ha il DIVIETO ASSOLUTO DI SPOSTARSI

ATTENZIONE: VERRANNO CONTROLLATE LE AUTODICHIARAZIONI

Per chi avrà violato la norma sugli spostamenti scatterà la denuncia alle autorità competenti per eventuali violazioni penali riscontrate.

MODULO AUTOCERTIFICAZIONE

RESTA INFORMATO CONSULTANDO LA PAGINA SUL SITO ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI NOCETO